UIL FPL VENEZIA

La Uil, insieme a Cgil e Cisl, aderisce convintamente all’Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) ‘Diritto alle Cure- Nessun profitto sulla pandemia’.

Nel momento drammatico che stiamo vivendo è infatti necessario costruire la più ampia convergenza possibile tra tutte le realtà collettive che ritengono la tutela del diritto alla salute fondamentale parte integrante dei diritti umani e universali.

L’obiettivo dell’Iniziativa è quello di chiedere alla Commissione Europea di avanzare una proposta legislativa per:
– garantire che i diritti di proprietà intellettuale, compresi i brevetti, non ostacolino l’accessibilità o la disponibilità di qualsiasi futuro vaccino o trattamento contro la COVID-19;
– garantire che la legislazione dell’UE in materia di esclusività dei dati e di mercato non limiti l’efficacia immediata delle licenze obbligatorie rilasciate dagli Stati membri;
– introdurre obblighi giuridici per i beneficiari di finanziamenti dell’UE per quanto riguarda la condivisione di conoscenze in materia di tecnologie sanitarie, di proprietà intellettuale e/o di dati relativi alla COVID-19 in un pool tecnologico o di brevetti;
– introdurre obblighi giuridici per i beneficiari di finanziamenti dell’UE per quanto riguarda la trasparenza dei finanziamenti pubblici e dei costi di produzione e clausole di trasparenza e di accessibilità insieme a licenze non esclusive.

La pandemia sta colpendo soprattutto le persone più fragili, anziane e malate. Vaccinare al più presto tutta la popolazione è una priorità per tutelare la loro salute, la salute pubblica e per far ripartire l’Italia e l’Europa. Invitiamo quindi tutti i nostri iscritti e le persone anziane a firmare

Firma QUI l’iniziativa

La raccolta di firme è stata lanciata il 30 novembre 2020 in tutta l’UE; da tale data, il Comitato ha un anno di tempo per raccogliere le firme necessarie nei 27 paesi dell’Unione.

Si è svolta il 9 febbraio la consueta trattativa con l’Amministrazione dell’ASL 4. Potrebbe essere l’ultima dell’attuale gestione “Bramezza” visto che a fine mese verranno rinnovati i vertici delle ULSS della Regione. Staremo  a vedere…

Siamo stati aggiornati sulla situazione della pandemia da Coronavirus e sulla campagna vaccinale, informati sulla ripresa delle attività ordinarie ambulatoriali e di ricovero, nonchè messi a conoscenza dei nuovi progetti avviati dal 1.1.2021 con le risorse disponibili dall’art.29 del DL 104-2020.

Questo e molto altro nel volantino allegato che potete scaricare cliccando qui.

Clicca qui per scaricare l’elenco dei progetti approvati dall’Azienda.

ASL4 – 210209 Comunicato UIL 4-2021 trattativa

Librandi (UIL-FPL): “Investire su diagnosi precoce ed isolare i reparti covid”

“Ogni 4 febbraio, la Giornata mondiale contro il cancro attira l’attenzione mondiale sulla prevenzione, sulla diagnosi e sul trattamento del cancro, riconoscendo l’impegno di organizzazioni, comunità scientifiche, lavoratori e singoli cittadini per ridurre l’impatto globale della malattia” Così Michelangelo Librandi, Segretario Generale della UIL-FPL

“La pandemia di COVID-19 ha colpito in modo significativo i malati di cancro a causa del rinvio delle attività di screening, dei ritardi e delle modifiche ai trattamenti, rischiando di invalidare gli incoraggianti risultati conseguiti fin oggi.” – continua il Segretario, che analizza ulteriori dati –  Recentemente, in Italia, si era registrata una riduzione dei tassi di mortalità del 6% nella popolazione maschile e del 4,2% nella popolazione femminile. Inoltre, la sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi ha raggiunto il 63% nelle donne e il 54% negli uomini.

“Tutti questi miglioramenti – prosegue Librandisono legati ai progressi in campo diagnostico e terapeutico e nella prevenzione, ma anche al costante aumento del grado d’informazione che viene fornito ai cittadini e quindi al loro maggior grado di consapevolezza a riguardo, ma soprattutto alla diagnosi precoce delle malattie oncologiche. Senza considerare, inoltre, che anche gli organi di controllo per la registrazione di nuovi farmaci (AIFA, EMA, FDA) essendosi dedicati a tutto campo alla registrazione dei nuovi vaccini anti-Covid, non stanno approvando con analoga solerzia alcuni farmaci che in certi casi potrebbero diventare salvavita per i pazienti oncologici.”

“E’ necessario ed urgente dividere i reparti covid dai non-covid e permettere, così, di continuare ad erogare servizi diagnostici ed assistenza ai malati oncologici. Si stima che solo nel 2020 ci siano stati oltre 2 milioni di esami di screening in meno rispetto al 2019: ciò comporta una maggiore mortalità e un incremento futuro esponenziale di casi oncologici per il mancato investimento sulla diagnosi precoce“.

“Non possiamo più perdere ulteriore tempo – conclude il Segretario – i cittadini non muoiono solo di Covid ed in questi mesi i pazienti oncologici, in molti casi, sono stati abbandonati e dimenticati.”

NUOVA EDIZIONE!!!!

Corso di preparazione al

BANDO DI SELEZIONE PER COORDINATORI – ULSS 3 SERENISSIMA

La UIL FPL Venezia organizza una mezza giornata formativa dedicata al personale in possesso del requisito del master in coordinamento che parteciperà al bando di selezione per coordinatori in programma in ULSS 3 nelle prossime settimane.

La sanità italiana negli ultimi anni sta apportando numerose modifiche nell’ambito organizzativo e gestionale e il più delle volte gli operatori sanitari e i coordinatori si trovano a fronteggiare problematiche a volte anche di difficile soluzione.
Il ruolo del coordinatore è di fondamentale importanza e, funge da collante tra quelle che sono le esigenze aziendali e i bisogni di salute dei pazienti. Si è assistito nel corso degli anni a politiche nazionali che hanno in qualche modo ridimensionato quel naturale processo di evoluzione che ci si aspetta da una sanità efficiente, e questo fenomeno si è verificato soprattutto a livello pubblico.
Tutto questo ha portato molte amministrazioni ospedaliere a rivedere obbiettivi e sistema organizzativo. Il coordinatore nelle sue scelte di management deve tener conto dei mezzi sia tecnici che soprattutto del numero e della qualità delle sue risorse umane.
Il raggiungimento di determinati obbiettivi aziendali spesso è influenzato dal clima che si viene a creare nell’unità operativa e per tal motivo dovrà essere premura del coordinatore l’istaurazione di un clima armonico, valorizzando il personale e motivandolo a lavorare in équipe. Il coordinatore nel suo lavoro è da un certo punto di vista tutelato e facilitato in qualche modo dall’istaurazione di protocolli e linee guida che gli permettano di seguire un percorso che abbia come comune denominatore le scelte aziendali, tenendo conto dei costi-benefici, e nel suo processo decisionale si assume la responsabilità professionale e legale.
Molteplici sono le caratteristiche che un buon coordinatore deve possedere; prima tra tutte l’efficacia, credibilità e autonomia gestionale che nel corso del tempo si assume in maniera sempre più marcata. Tra le altre attività di responsabilità del coordinatore rientrano la formulazione di piani di lavoro personalizzati che tengano conto non solo dell’organizzazione del lavoro all’interno dell’U.O., ma anche delle singole caratteristiche e peculiarità del personale a disposizione, saper gestire i rapporti con i parenti e con i relativi responsabili delle altre unità operative.
Molte sono le difficoltà che si incontrano durante tutto questo percorso, come ad esempio la carenza di personale, i lunghi tempi delle pratiche burocratiche, la gestione dei possibili conflitti dei lavoratori all’interno dell’équipe. Insomma tanto lavoro, accompagnato a un’alta dose di responsabilità premiato dalla soddisfazione di raggiungere obbiettivi sempre nuovi e condividere gioie e dolori con ogni singolo componente dell’équipe.


Il corso si terrà

MERCOLEDI’ 24 FEBBRAIO 2021
ore 16.00-19.00

in modalità di videoconferenza

docente: Dr. Luca MOLINARI infermiere AOUI Verona – esperto di diritto del lavoro
che approfondirà i temi legati alle specifiche competenze del ruolo di coordinatore.

Segreteria Organizzativa:
mail: segreteria@uilfplvenezia.it
tel. 041-8221202
cell. 340-2540826.

Il corso si terrà con un numero minimo di 20 partecipanti e massimo di 50, è aperto a tutto il personale sanitario, ma verrà data priorità agli iscritti alla UIL FPL e a coloro che parteciperanno al bando dell’Azienda ULSS.
Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Scarica e divulga il volantino allegato.

CorsoCoordinamento

 

“La Uil Fpl ritiene un segnale importante l’avvio dei lavori della Commissione Tecnica istituita presso il Ministero del lavoro – e che vede la partecipazione delle Organizzazioni Sindacali – che avrà il compito di valutare l’impatto sulla vita dei lavoratori di talune condizioni di lavoro, per meglio definire le risposte previdenziali più adatte a specifiche categorie di lavoratori. “Cosi’ Michelangelo Librandi, Segretario Generale della UIL-FPL.
“Siamo da sempre in prima linea sul riconoscimento del lavoro usurante e del lavoro gravoso perché ne venga estesa la classificazione ad altre fondamentali categorie di lavoratori, con l’inclusione di altre attività sanitarie e tecniche esercitate in turni.”afferma il sindacalista, che continua “E siamo impegnati perché venga superata la classificazione Istat della legge 205/2017 che finora ha negato a migliaia di lavoratori – a partire dagli Operatori Socio Sanitari, Autisti Soccoritori, Autisti di Ambulanza e Ausiliari – il diritto al pensionamento anticipato previsto dalla legge (attualmente, Ape Social e Quota 41).”
“La peculiarità e la gravosità del lavoro in sanità, di cui le risposte assistenziali e di prevenzione alla pandemia ancora in atto sono prova evidente-conclude il sindacalista-richiedono risposte rapide e doverose per i lavoratori e la Uil Fpl continuerà a farsene portavoce in tutte le sedi istituzionali del nostro Paese.”
Clicca qui per scaricare il volantino.

FINALMENTE CHIAREZZA!

👉 Con sentenza n. 1505 del 25 gennaio 2021 – clicca qui per scaricarla – la Corte di Cassazione ha enunciato il principio di diritto secondo il quale Il lavoro svolto nei giorni festivi infrasettimanali dal personale sanitario turnista da diritto alla retribuzione del lavoro straordinario, o in alternativa al riposo compensativo, oltreché all’indennità di turno e all’indennità per servizio prestato nel giorno festivo.
🔎 In questo modo viene ripristinata la corretta lettura delle norme contrattuali che era stata messa in discussione a seguito di alcuni pareri ARAN, nei quali si sosteneva che “…. il personale c.d. “turnista” che si trova a dover lavorare il festivo infrasettimanale, ………ha diritto esclusivamente alla specifica indennità prevista dall’art. 86, comma 13, del CCNL comparto sanità 2016-2018 per il personale del comparto che presti servizio in turno in giorno festivo.”
💪 Esprimiamo grande soddisfazione per il pronunciamento della Corte che mette fine ad interpretazioni unilaterali palesemente infondate alle quali diverse Aziende hanno dato applicazione negli ultimi anni, ai danni dei lavoratori turnisti.
✌️Ci stiamo già attivando per richiedere alle Aziende dove questo si è verificato sia il ripristino del diritto dei lavoratori al corretto trattamento di questo istituto, sia il recupero di quanto non è stato riconosciuto negli anni precedenti.
Clicca qui per scaricare la nota della UIL FPL

Si è svolto 26 gennaio un nuovo incontro di delegazione trattante in ULSS4, dove siamo stati messi a conoscenza della situazione pandemica, e poi concordato i criteri per la riattivazione delle indennità di malattie infettive e terapia intensiva per le UUOO e servizi aventi diritto.

Ci è stato poi presentato il POLA (Piano Organizzativo del Lavoro Agile) per gli anni 2021-2023 – clicca qui per scaricare l’allegato – ed infine c’è stato comunicato che finalmente partiranno i lavori per lo spogliatoio dell’Ospedale di San Donà.

Clicca qui per scaricare il consueto comunicato che vi invitiamo a divulgare nei posti di lavoro.

ASL4 – 210126 Comunicato UIL 2-2021 trattativa

Importante decisione di Fondazione Venezia di non assorbire l’aumento contrattuale.

Con l’accordo sottoscritto in gennaio 2020, con il mese di dicembre avrebbero dovuto essere assorbiti 30 euro dell’aumento contrattuale.

Fondazione Venezia, su sollecitazione della UIL FPL, come è possibile evincere dalla nota allegata, non ha effettuato questo assorbimento, mantenendo quindi la quota di 40€ di superminimo e aumentando la paga base di 30€.

“E’ un risultato positivo ed importante – afferma Pietro Poloanche perchè tutte le altre realtà del territorio come Anni Azzurri, Italcliniche, Kos, Codess, ecc… hanno attivato ammortizzatori sociali o hanno fatto lavorare gli operatori in condizioni decisamente pesanti e senza nessun riconoscimento. Va dato atto a Fondazione Venezia – conclude Poloche attraverso questa scelta ha voluto premiare il proprio personale.”

Ci prepariamo ad affrontare il 2021 con un pò più di ottimismo anche rispetto gli obiettivi che ci siamo posti, ovvero l’aggiornamento della contrattazione ed omogeneizzazione di determinati istituti per tutto il personale di Fondazione Venezia.

Clicca qui per scaricare la nota inviata da Fondazione Venezia al personale e la lettera della UIL FPL.

210113 fondazione venezia non assorbimento aumento contrtattuale

La UIL FPL di Venezia organizza un corso di preparazione al Concorso per gli Autisti di Ambulanza, di recente organizzato da Azienda Zero che è scaduto il 27 dicembre.

Il corso è GRATUITO per gli iscritti UIL FPL e si terrà in modalità di videoconferenza, aperto a tutti coloro che hanno presentato domanda, indipendentemente dalla scelta dell’ASL di riferimento.

Il corso si terrà

martedì 9 febbraio
dalle ore 15.00 alle ore 18.00

e verrà tenuto da un esperto del settore.

Gli argomenti trattati saranno

– guida in sicurezza del mezzo di soccorso in ogni condizione
– competenze e mansioni dell’autista soccorritore
– conoscenza delle norme di primo soccorso

e altro ancora, lasciando spazio a dibattito e domande da parte dei partecipanti.

Per informazioni e prenotazioni

Clicca qui per scaricare e divulgare il volantino

Corso autisti ambulanza

Sono riprese martedì 12 gennaio le trattative con l’ULSS 4 dove siamo stati aggiornati sulla situazione pandemica esistente che continua ad essere molto delicata e ingravescente. Prosegue la campagna vaccinale, dedicata con priorità a tutti i dipendenti, e che, a breve, verrà estesa su base volontaria, a tutta la cittadinanza del territorio.

Nel volantino allegato sono riassunte i principali argomenti trattati. Presente al videoincontro anche Carla Castelletto per la UIL FPL. Il prossimo incontro è previsto per martedì 26 gennaio.

Clicca qui per visitare la pagina del nostro sito.
Clicca qui per scaricare e divulgare il primo comunicato del 2021.

ASL4 – 210112 Comunicato UIL 1-2021 trattativa