UIL FPL VENEZIA

NOTIZIE ULSS 4

San Donà, 12 dicembre 2022 – Ultimo incontro dell’anno con la Dirigenza dell’ULSS 4, dove siamo stati, come di consueto ragguagliati sulla situazione pandemica, con dati rassicuranti su contagi e ricoveri.

Ancora insufficienti le risposte sugli organici, a distanza di 5 mesi dalla pubblicazione della graduatoria ufficiale di Operatore Socio Sanitari da parte di Azienda Zero non è stato assunta ancora nessuna unità, nonostante la situazione è davvero al limite in moltissimi contesti. Sul fronte degli Infermieri, ci viene riferito che sono 4 le unità che hanno passato la selezione per il tempo determinato.

“Siamo molto preoccupati per la tenuta dei servizi – afferma Francesco Menegazzi – poiché è prevedibile che le prime unità reclutate dal concorso, che supponiamo siano già in servizio presso altri enti, prenderanno servizio non prima di un paio di mesi, che sono il periodo di preavviso dovuto. L’Azienda ha detto che procederà con lo scorrimento delle graduatorie da gennaio, nel frattempo abbiamo chiesto di prorogare di almeno 3 mesi i 22 contratti a tempo determinato per OSS in essere che scadono il 31.12.”

Abbiamo poi discusso di alcune problematiche legate sempre alla carenza di organico di alcuni contesti, tra i quali la Patologia Neonatale di San Donà e la Medicina Donne di Portogruaro, nonché della situazione dell’Ambulatorio Tamponi di Portogruaro e della revisione degli orari del personale di Riabilitazione.

Infine è stato chiesto di definire e concordare un regolamento per disciplinare la mobilità interna, per rendere trasparente il meccanismo di spostamento di personale da un contesto all’altro.

Presenti al tavolo oltre al Segretario UIL FPL Menegazzi, anche Martina Barosco, Giovanna Zorzetto e Carla Castelletto insieme a Francesco Rapuano, coordinatore UIL in RSU.

Clicca qui per scaricare il comunicato.

ASL4 – 221212 Comunicato UIL 9-2022 organici

 

Venezia, 23 novembre 2022 – Nel pomeriggio di oggi 23 novembre abbiamo sottoscritto l’accordo con la Regione Veneto per il riconoscimento dell’indennità prevista dall’art 107 comma 4 a tutto il personale dei Pronti Soccorso e Suem.
In sintesi l’accordo prevede:
👉 distribuzione delle risorse sulla base del numero dei dipendenti assegnati
👉 riconoscimento 80€ in acconto al personale di tutte le categorie e ruoli stabilmente assegnato ai PS, Suem e PS pediatrici definiti da DGR 614-2019
👉 l’indennità verrà corrisposta mensilmente in base alla reale presenza in servizio fatte salve le assenze per ferie o permessi retribuiti
👉 a gennaio saranno corrisposti gli arretrati che decorrono dal 1.1.2022

📍L’accordo ha valenza biennale 2022-2023, i residui di ogni anno verranno distribuiti dalle Aziende previo accordo con le OOSS entro marzo dell’anno successivo.

Clicca qui per scaricare il volantino.

Volantino PS

💰💰💰💰💰💰💰💰

FIRMATO L’ACCORDO SULLE FASCE 2022!

San Donà, 9 novembre 2022 – Nella giornata di oggi abbiamo sottoscritto l’accordo sulle PROGRESSIONI ECONOMICHE ORIZZONTALI 2022, dove sono state recepite e accolte le nostre osservazioni, condivise anche dalla maggioranza delle Organizzazioni Sindacali di assegnare le risorse in modo tale da consentire una omogenea percentuale di passaggi di fascia nelle diverse graduatorie. Riteniamo sia un’ottimo risultato, che risolve le precedenti contraddizioni e rende più corretta l’applicazione.

Ricordiamo inoltre che con la mensilità di novembre verranno liquidati gli ARRETRATI DEL CONTRATTO, ad eccezione di coloro che beneficiano del bonus dei 15o€ del DL Aiuti Ter per i quali gli arretrati sono differiti a dicembre. E proprio per evitare l’accumulo di più istituti, abbiamo invece concordato di spostare a gennaio il pagamento del SALDO DELLA PRODUTTIVITA’ 2021.

Presenti al tavolo Francesco Menegazzi e Stefano Boscolo Agostini per la Segreteria Territoriale, Oreste Montagner per la Segreteria Aziendale UIL FPL e Francesco Rapuano quale componente UIL in Esecutivo RSU.

Clicca per scaricare il comunicato e l’accordo sottoscritto.

ASL4 – 221108 Accordo fasce 2022

ASL4 – 221108 Comunicato UIL 8-2022 fasce- arretrati – produttivita

 

 

 

San Donà, 19 ottobre 2022 – Sono ripresi gli incontri con la Dirigenza dell’Ulss 4, nell’incontro di oggi siamo stati aggiornati sulla situazione covid, e c’è stato specificato che il picco dei contagi, pur  costante nelle ultime settimane, “dovrebbe” essere stato raggiunto. I ricoveri per fortuna sono stabili così come i casi gravi in terapia intensiva.

Abbiamo poi cominciato a parlare di progressioni orizzontali che, com’è noto, potranno essere fatte per l’ultima volta con l’anno 2022. L’Azienda ha comunicato che sono disponibili circa 210.000€ , che potranno consentire il passaggio a circa 240-250 Lavoratori, ma abbiamo chiesto di incrementare il fondo attraverso il recupero di ulteriori risorse. Nel comunicato allegato entriamo nel dettaglio delle proposte emerse che vengono decisamente incontro alla posizione che la UIL FPL ha sostenuto in tutti questi anni.

Ci viene invece comunicato, contrariamente alle anticipazioni del mese scorso, il differimento del pagamento del saldo della produttività 2021 con la mensilità di novembre, a causa dei ritardi del visto di congruità del Collegio dei Revisori.

Nessuna risposta invece sulla carenza di organico, e ormai in molti contesti il personale scoppia.

“E’ inconcepibile – sbotta Menegazzicome, a distanza di mesi dalla pubblicazione della graduatoria di concorso per OSS a tempo indeterminato, questa Azienda, unica in Regione, non abbia ancora assunto nessun Operatore Socio Sanitario, nonostante l’importante carenza di organico che ci viene segnalata in moltissimi reparti e servizi. Comprendiamo la necessità di fare alcune valutazioni in merito a riorganizzazioni e quant’altro – insiste il Segretarioche attendiamo da mesi senza risposte, ma riteniamo davvero esagerato questo ritardo.”

Sul reclutamento di altre professioni sanitarie la situazione è ancor più delicata.

“Siamo ancor più preoccupati per il quadro che si delineerà nei prossimi anni per la carenza di infermieri aggiunge Stefano Boscolo della Segreteria UIL FPL – a maggior ragione ora che siamo venuti a conoscenza che per l’anno accademico 2022-2023 al Corso di Laurea in Infermieristica i posti disponibili sono superiori alle domande presentate. Significa che nei prossimi anni il turn over nel pubblico, ma anche nel privato, non verrà garantito con evidenti e importanti ricadute sui cittadini.”

Presenti al tavolo oltre ai componenti di Segreteria Menegazzi e Boscolo, anche Oreste Montagner e Francesco Rapuano, coordinatore UIL in RSU.

Clicca qui per scaricare il comunicato.

ASL4 – 221019 Comunicato UIL 7-2022 covid fasce

San Donà, 20 settembre 2022 – Si è svolta questa mattina la trattativa con l’ULSS 4 dove, come di consueto, siamo stati informati sulla SITUAZIONE PANDEMICA, con i dati dei contagi e ricoveri nel territorio.

Abbiamo poi firmato l’accordo sulla PRODUTTIVITA’ che consentirà di garantire le quote definite per ogni categoria anche per l’anno 2021. Il saldo verrà presumibilmente liquidato con la mensilità di ottobre.

Rinviata ogni discussione in merito alle FASCE in attesa di conoscere le risorse a disposizione per tale istituto e di verificare la tenuta complessiva del fondo.

Inesistenti invece le risposte sul tema degli ORGANICI, a fronte di una graduatoria di OSS a tempo indeterminato, l’Azienda ha preferito prorogare i contratti a tempo determinato, con una scelta che non ci convince.

Presenti al tavolo Francesco Menegazzi e Stefano Boscolo Agostini per la Segreteria Territoriale, Giovanna Zorzetto e Oreste Montagner per la Segreteria Aziendale UIL FPL e Francesco Rapuano quale componente UIL in Esecutivo RSU.

In allegato il comunicato e l’accordo sottoscritto.


ASL4 – 220920 Comunicato UIL 6-2022 covid produttivita


20220920 Accordo produttivita 2021

San Donà, 9 agosto 2022 – Anche nel periodo estivo proseguono gli incontri con la Dirigenza dell’Ulss4, nell’incontro di oggi siamo stati aggiornati sulla SITUAZIONE PANDEMICA, con i dati dei contagi e ricoveri nel territorio.

E finalmente c’è stato dato un resoconto sulla situazione degli ORGANICI e presentata una tabella esplicativa, anche se un pò fuorviante, poichè comprensiva del personale a part-time e a tempo determinato.

E’ stato poi sottoscritto l’accordo per il riconoscimento del “gettone” per i tutor didattici del CdL in Infermieristica attraverso l’istituzione di un INCARICO DI FUNZIONE, sanando le annualità pregresse a partire dall’anno accademico 2019-2020.

Presenti al tavolo Francesco Menegazzi e Stefano Boscolo Agostini per la Segreteria Territoriale, Carla Castelletto per la Segreteria Aziendale UIL FPL e Francesco Rapuano quale componente UIL in Esecutivo RSU.

Nel comunicato allegato sono riassunti in modo sintetico gli argomenti discussi, clicca qui per scaricarlo.

ASL4 – 220809 Comunicato UIL 5 ok

San Donà, 19 luglio 2022 – Ripresi gli incontri con la Dirigenza dell’Ulss 4. Nell’incontro odierno, l’Amministrazione ci ha presentato un prospetto relativo ai fondi aziendali che ancora non è esaustivo. Da una prima valutazione le risorse dovrebbero essere sufficienti per garantire il livello della produttività attuale, così come gli altri istituti (straordinario, indennità, pronta disponibilità,….). Va comunque definita la quota da destinare al fondo delle fasce. Va sottolineato che il personale del comparto in servizio è inferiore rispetto al 2021, abbiamo chiesto di conoscere nel dettaglio i numeri riferiti alle diverse qualifiche.

Altro argomento all’OdG la questione degli incarichi di funzione, l’Azienda ha chiesto di incrementare il fondo destinato a questo istituto per poter far rientrare anche coloro che svolgono l’incarico di tutor didattico presso il Corso di Laurea in Infermieristica, ipotesi che non ci vede contrari, ma per la quale è necessario siglare un apposito accordo.

“Aldilà degli argomenti discussi oggi, che devono essere ulteriormente approfonditi, abbiamo manifestato la nostra preoccupazione per la situazione che a macchia di leopardo stanno vivendo in moltissime UUOO – afferma Francesco Menegazzi Segretario UIL FPL Venezia – dove l’organico è insufficiente a garantire assistenza adeguata. I reparti più coinvolti sono le Medicine Donne di Portogruaro e Uomini di San Donà, dove i pazienti Covid ricoverati sono tra i 10 e 15 e vivono in promiscuità con le pazienti non Covid, ma il personale, anche a causa delle numerose assenza per positività, è allo stremo. Siamo preoccupati anche per la situazione dei Pronti Soccorso dove l’affluenza media è di 110-150 pazienti al giorno rispettivamente a Porto e San Donà, ma anche a Jesolo non se la passano bene”. 

Desta preoccupazione anche l’Area Omogenea di Portogruaro.

“Comprendiamo la necessità di ricorrere anche alle prestazioni aggiuntive per recuperare le liste d’attesa – ribadisce Menegazzima proseguire nello svolgere comunque attività di elezione a fronte di questa anomala e inaspettata ondata pandemica sta creando enormi difficoltà di tenuta psicofisica del personale”.

Nel consueto comunicato la sintesi più esplicativa di quanto discusso, e delle ulteriori informazioni che ci sono state date a margine riguardanti la situazione degli organici e altro ancora.

Clicca qui per scaricarlo.

ASL4 – 220719 Comunicato UIL 4-2022 fondi incarichi organici

San Donà, 9 marzo 2022 – L’emergenza pandemica comincia a scemare, e si sta vedendo la luce in fondo al tunnel. E molti Lavoratori, stremati dopo 2 anni di superlavoro, rischiano di vedersi negate le sacrosante ferie, accumulate nel corso di questo periodo. La giustificazione sembra sia che non c’è personale sufficiente per coprire i turni.

“Nelle scorse settimane abbiamo chiesto che la Direzione dell’Asl ci fornisse i dati delle carenze di organico per tutti i profili – dichiara Francesco Menegazzi Segretario Generale UIL FPL Venezia – relativamente a tutte le figure professionali ovvero medici, infermieri, operatori, tecnici, personale di riabilitazione, ostetriche, amministrativi, etc…. per capire quale sia l’entità reale di questa carenza, ma al momento non abbiamo avuto alcuna risposta. Intanto il sistema sta scoppiando e rischiano di non essere garantiti nemmeno i minimi assistenziali previsti in caso di sciopero, né quelli definiti dalla nota e ormai datata DGR 610-2014”.

Le carenze di organico sono sicuramente amplificate dalle assenze dovute ai contagi Covid, alle quarantene e ai sospesi per inadempienza all’obbligo vaccinale, ma vanno considerate anche le assenze per altri motivi come le maternità, che non sono sostituite, e comunque da quelle derivanti dalle limitazioni e prescrizioni che colpiscono il personale. Da una nostra sommaria analisi infatti, non sono meno di 110-120 le assenze di infermieri complessivamente in tutta l’Ulss (più del 10-15% degli infermieri previsti in organico), ma mancano anche almeno 7 ostetriche – il concorso è in programma in questi giorni – e altri professionisti. Ed è evidente che in questa situazione, risulta poco logico aprire nuovi reparti (week-surgery ndr).

“Siamo perfettamente consapevoli della difficoltà di reclutare personale di alcune qualifiche, come infermieri e tecnici o medici (anestesisti, ortopedici o psichiatri) – prosegue Menegazzima non comprendiamo il motivo per il quale non vengono assunti ulteriori operatori socio sanitari considerata l’esistenza di una graduatoria a tempo determinato in questa Ulss. Ci chiediamo: l’Ulss 4 ha fatto richiesta in Regione di copertura del turn-over e adeguamento degli organici?”

Azienda Zero ha in programma concorsi per infermiere – le prove sono in programma a fine mese – e operatore socio sanitario, tuttavia è improbabile che si proceda ad assumere personale prima dell’estate. Per evitare la fuga di personale da questo territorio e magari per fidelizzarlo già da subito, questa Direzione potrebbe prorogare i contratti a tempo determinato in essere di tutte le qualifiche per le quali esistano graduatorie, come sta succedendo nella vicina Asl 3, dove le Organizzazioni Sindacali hanno firmato uno specifico accordo in merito.

“Questa è un’Azienda poco appetibile per il personale sanitario – precisa Menegazziche peraltro risulta decisamente penalizzato da scelte sindacali e politiche che come UIL abbiamo sempre contestato visto che da 5 anni è stata limitata la progressione economica e di carriera a infermieri e altri sanitari, al quale non vengono corrisposte nemmeno le indennità dovute, come quelle sul riposo compensativo”. Infine“Attendiamo risposte da mesi su segnalazioni di reparti in difficoltà, fra tutte il Reparto di Medicina dell’Ospedale di Portogruaro – conclude Menegazzi – l’impressione è che questa “poca attenzione” nei confronti di chi rappresenta i Lavoratori, si trasformi in “disaffezione” da parte del personale nei confronti dell’Azienda con la conseguenza che chi può, preferisca scegliere altre Ulss o spostarsi nel privato, lusingato da proposte più allettanti economicamente e professionalmente”.

Clicca qui per scaricare il comunicato in formato pdf.

Di seguito la rassegna stampa del giorno 10 marzo del

Ci sono voluti alcuni incontri, ma alla fine siamo arrivati ad una sintesi. Nell’incontro dello scorso 10 novembre abbiamo firmato il nuovo accordo sul sistema di valutazione del personale che prevede un meccanismo più chiaro, semplice e trasparente. La nuova scheda sarà in vigore dal 2021 e verrà applicata per la produttività e per le progressioni orizzontali.

In sintesi:

  • – viene garantito il 75% come acconto, e si procederà alla decurtazione solo in caso di valutazione negativa
  • – il saldo del 25% viene percepito in base percentuale alla valutazione conseguita
  • – per ogni categoria viene definita una quota massima teorica percepibile
  • – le schede saranno diversificate per il personale dalla categoria A a D, mentre per coloro in Ds e con incarico di organizzazione sarà leggermente diversificata
  • – sono previsti alcuni items per i comportamenti e altri per gli obiettivi
  • – vengono chiariti meccanismi di consegna della scheda e saranno fatte verifiche a campione.

Siamo soddisfatti del risultato, ottenuto con molta difficoltà grazie allo sforzo della UIL FPL e di tutte le Organizzazioni Sindacali, ma anche dell’Azienda, i cui ritardi sono dovuti alla situazione contingente e al rinnovo della Direzione avvenuto a marzo scorso.

Non abbiamo invece raggiunto alcuna intesa rispetto alla modifica dell’accordo sulle fasce. Il nostro obiettivo è di GARANTIRE UN PASSAGGIO DI FASCIA A COLORO CHE SONO FERMI DA PIU’ TEMPO, tuttavia la proposta dell’Azienda e le valutazioni di altre Organizzazioni Sindacali non portano a questo risultato.

Ci siamo aggiornati a brevissimo, ma il rischio è di non dare le risposte che il personale aspetta.

Presenti al tavolo per la UIL Francesco MenegazziStefano Boscolo Agostini e Giovanna Zorzetto oltre a Oreste Montagner quale componente della UIL in RSU.

In allegato il consueto comunicato. Clicca qui per scaricare.

ASL4 – 210112 Comunicato UIL 10-2021 trattativa

 

Riprese il 15 giugno le trattative in Ulss 4 con molti temi all’Ordine del giorno.

Ci è stato presentato il progetto VACANZE SICURE 2021 che sostanzialmente ricalca le caratteristiche degli anni precedenti, che prevede il reclutamento di personale o in subordine l’orario aggiuntivo inattività progettuale per il personale, e che potete approfondire meglio nel volantino allegato.

Siamo stati poi aggiornati sulla situazione legata alla pandemia da CORONAVIRUS e sul PIANO VACCINALE, che prosegue con costanza e in modo capillare in tutto il territorio.

Ci viene quindi proposta una bozza di revisione del meccanismo premiante, legato alla SCHEDA DI VALUTAZIONE e alla PRODUTTIVITA’ per i quali è assolutamente necessaria un’approfondimento.

Visita la nostra pagina dedicata al link https://www.uilfplvenezia.it/sanita-pubblica/ulss-4/

Ecco in allegato il consueto volantino che potete scaricare cliccando qui.

ASL4 – 210615 Comunicato UIL 8-2021 trattativa okkk