UIL FPL VENEZIA

NOTIZIE ULSS 3

Mestre, 13 dicembre 2021 – Dopo un lungo periodo di pausa sono riprese le trattative con l’Azienda Ulss 3 Serenissima, alla presenza anche del Direttore Generale, e sono stati sottoscritti alcuni importanti accordi su diversi istituti contrattuali.

“Sul tema della produttività siamo soddisfatti del risultato raggiunto – afferma Francesco Menegazzi Segretario Generale UIL FPL Venezia – che consente di mantenere le stesse quote degli anni precedenti con l’acconto dell’80% erogato  sempre con cadenza mensile e il saldo dopo la verifica della scheda di valutazione. Non verrà operata alcuna riduzione delle quote come paventato all’inizio. Ottimo anche l’accordo sulle progressioni orizzontali, che ci consente di fare un passaggio di fascia a quasi il 45% del personale avente diritto, percentuale mai raggiunta negli anni scorsi.”

Nell’incontro abbiamo anche siglato l’accordo sui progetti obiettivo per il personale tecnico e amministrativo utilizzando le risorse dedicate del fondo di collaborazione della libera professione congelate da più di 3 anni, e quello per integrare alcune figure del ruolo tecnico per le indennità Covid, attraverso un incremento della quota di produttività, che erano state inizialmente escluse, prorogando le indennità di terapia intensiva e malattie infettive per le UUOO già individuate dall’accordo del 29 luglio u.s. – clicca qui per scaricarlo.

L’ultimo accordo sottoscritto riguarda le indennità art.86 che, oltre nelle UUOO strettamente previste dal CCNL, abbiamo concordato di estendere a tutto il personale che opera nei contesti individuati dalla Regione nell’ambito della emergenza Covid, come Suem, PS e COP 118, e garantito la stessa remunerazione anche ai reparti già individuati con accordi precedenti, attraverso un meccanismo di produttività aggiuntiva. Ci siamo riservati di integrare tale accordo estendendolo ad altro personale e UUOO.

Resta in sospeso ancora la definizione del regolamento sugli incentivi per le funzioni tecniche, e la definizione del cosiddetto accordo INAIL per il personale dei pronti soccorso e per coloro che collaborano direttamente all’attività di libera professione.

“C’è ancora molto da fare – incalza Stefano Boscolo Agostini Componente UIL in Esecutivo RSU – ma è un deciso passo in avanti nella contrattazione, che si è rallentata a causa della pandemia e del rinnovo dei vertici dell’Azienda. Il nostro impegno prosegue, in particolar modo per trovare una concreta soluzione sul fronte dei pendolari che lavorano a Venezia, per i quali si possono utilizzare altri strumenti contrattuali come il welfare aziendale.”

Clicca qui per scaricare il comunicato unitario.

ASL3 – 211213 Comunicato CGILCISLUIL su firma accordi vari

Finalmente ripresi gli incontri in ULSS 3 Serenissima. Il cambio ai vertici e la situazione pandemica avevano fino ad ora rallentato le trattative che ora ci auguriamo proseguano con continuità poichè sono molti e importanti gli argomenti di natura contrattuale da sviscerare.

Nell’incontro del 29 luglio scorso, che si è svolto ancora in videoconferenza, abbiamo concordato di sottoscrivere l’accordo per riconoscere l’indennità Covid al personale coinvolto nei periodi agosto-dicembre 2020 e gennaio-luglio 2021. Nello stesso accordo abbiamo deciso di assegnare un’integrazione della quota di produttività al personale cat.B autisti di ambulanza-idroambulanza e necrofori per i quali non è possibile garantire una specifica indennità.

E’ stato altresì deciso di sottoscrivere un nuovo accordo a modifica dell’attuale Regolamento sul Part-Time, che chiarisce alcune incongruità presenti nel precedente testo, in merito soprattutto alla proroga del rapporto per casi specifici di conviventi con disabili gravi, posti che comunque saranno aggiunti alla mappatura aziendale. Abbiamo fortemente sollecitato lo scorrimento delle graduatorie in essere per tutte le qualifiche perchè risultano ferme soprattutto per alcune categorie.

Infine, abbiamo concordato di sottoscrivere alcune modifiche formali al Regolamento sugli Incarichi di Funzione, sottolineando che, qualora un dipendente con un incarico venga spostato in altra destinazione, debba essere conseguentemente modificata la sua pesatura.

Clicca qui per scaricare il comunicato.

ASL -210729 Comunicato 5-2021

Si è svolta il 17 giugno la prima trattativa ufficiale con la nuova Direzione Strategica dove abbiamo potuto approfondire alcuni argomenti più specificatamente contrattuali.

In particolare è stato siglato un accordo che pone alcuni correttivi al REGOLAMENTO PART-TIME esistente, chiarendo la priorità per gli ex-aequo e riconoscendo la possibilità di rinnovo automatico a coloro che assistono congiunti o familiari conviventi di 1° grado che beneficiano della legge 104/92, così come garantire il rinnovo per coloro affetti da patologie che non rientrano nelle caratteristiche della Legge 81/2015. C’è l’impegno di incrementare la percentuale complessiva della platea dei beneficiari, che oggi si assesta intorno al 10%.

C’è poi stato comunicato che entro qualche giorno verrà avviato il processo di VALUTAZIONE del personale dell’area comparto, attraverso una nuova procedura che utilizza l’angolo del dipendente. Verrà data informativa via mail a tutti i dirigenti che a cascata informeranno i coordinatori. La scheda dovrà essere inserita non oltre il 31 luglio ed entro il 15 agosto il dipendente potrà presentare motivato ricorso di 2^ istanza con le consuete procedure, sempre per via telematica.

Per quanto riguarda le INDENNITA’ COVID, l’Azienda sta ultimando alcune verifiche e ci darà conto nel corso della prossima trattativa.

Nell’allegato volantino – clicca qui per scaricare – potete trovare la sintesi di quanto discusso.

ASL3 – 210617 Comunicato UIL 4-2021 trattativa

Lo scorso 14 maggio si è tenuto presso la sede della Protezione Civile di Marghera, un presidio delle lavoratrici e dei lavoratori impiegati nell’appalto dell’ULSS 3 Serenissima relativo ai servizi di CUP, cassa, Front office e altri servizi amministrativi.

Come UIL FPL e UIL TUCS , CGIL FP e FILCAMS abbiamo richiesto un incontro al Presidente della Regione Luca Zaia ed all’Assessore alla Sanità e Sociale Manuela Lanzarin perché la scelta della Regione di reinternalizzare parte di questi servizi, che in ogni caso non ci trova contrari, si sta tramutando nel rischio concreto della perdita del posto di lavoro di decine di addetti.

“Parliamo di Lavoratori che lavorano presso i Cup, nelle segreterie dei reparti e in molti settori amministrativi dell’Ulss in molti casi da più di 10 anni diventati ormai parte essenziale del nostro sistema sanitario – afferma Federica Bonaldo della Segreteria UIL FPL – diventandone parte integrante e senza i quali i servizi stessi, e che sono il primo contatto che ha il cittadino con l’azienda sanitaria, non starebbero in piedi”.

La gara al momento è sospesa in attesa che l’ANAC si pronunci in merito a presunte irregolarità all’interno del bando di gara segnalate da più parti.

“Per questi motivi  – prosegue Bonaldochiediamo all’Assessore Lanzarin dalla quale siamo stati ricevuti, di cercare delle soluzioni per evitare ripercussioni sull’occupazione e sulla gestione dei servizi e di fare da ponte con l’Aulss3 Serenissima e Azienda Zero. È una situazione inedita, la prima gara d’appalto dopo l’unificazione delle ASL e rappresenta un percorso in salita, ma si cercherà di trovare delle soluzioni per non disperdere professionalità che hanno sempre garantito un servizio di qualità in prima linea anche in questo delicato momento storico”.

Nel pomeriggio di ieri le parti sono state convocate dalla Direzione dell’Ulss 3. L’incontro è previsto per il giorno 21 maggio p.v..

Clicca qui per vedere il servizio di Antenna Tre.
Clicca qui per leggere la rassegna stampa.
Clicca qui per vedere le immagini del presidio.

 

Nell’incontro del 13 aprile ci sono stati presentati i nuovi Direttori di recente nominati in Ulss3 nello staff della Direzione Strategica. Si tratta di Luigi Antoniol, Giovanni Carretta e Massimo Zuin, rispettivamente Direttore Amministrativo, Sanitario e dei Servizi Sociali – vedi news precedente cliccando qui.

Oltre ai saluti di rito e la conferma della massima disponibilità, siamo stati informati sull’andamento della situazione pandemica da coronavirus e sulla campagna vaccinale in corso in queste settimane. La situazione nel nostro territorio resta delicata e complessa anche se si intravede la luce in fondo al tunnel. Restano tuttavia alti i dati dei contagiati, dei ricoveri e dei decessi nel nostro territorio.

Abbiamo chiesto che si avviino immediatamente i tavoli di contrattazione con il Comparto, per affrontare problematiche di interesse contrattuale specifici quali indennità, part-time, mobilità, tempi di vestizione e quant’altro. A giorni verrà ufficializzata la Delegazione di Parte Pubblica e ci auguriamo venga immediatamente convocato il tavolo negoziale.

Nel volantino allegato potete leggere la sintesi di quanto discusso. Clicca qui per scaricarlo.

ASL3 – 210413 Comunicato UIL 3-2021 trattativa

Si sono svolti lo scorso 24 e 30 marzo, in modalità di videoconferenza, un paio di incontri con la Direzione Strategica dell’Ulss 3 dove abbiamo avuto modo di conoscere il nuovo Direttore Generale Dr. Contato, ma non ancora i componenti del suo staff appena nominati – clicca qui per vedere la precedente news e il loro profilo – che ha mostrato piena disponibilità al dialogo, e siamo stati aggiornati sulla pandemia in atto e sulla campagna vaccinale.

La situazione è molto critica e si prevede che l’apice dei contagi e dei ricoveri verrà raggiunto nei prossimi 10 giorni. C’è ancora una discreta disponibilità di posti letto nei vari presidi ospedalieri, ma il personale, costretto all’ennesima riorganizzazione delle attività e dei reparti trasformati in Covid, è davvero allo stremo delle forze.

Prosegue invece tra mille difficoltà e contraddizioni la campagna vaccinale, con la messa a regime di 5 CVP (Centri di Vaccinazione Periferica) a Dolo, Mirano, Chioggia, Venezia e a breve anche a Marghera presso il Pala Aquae, capace di garantire a regime la vaccinazione di 3-4000 pazienti al giorno.

Purtroppo invece resta ferma la contrattazione decentrata del comparto. L’assenza di un Direttore delle Risorse Umane, la cui sostituzione pare non essere stata nemmeno autorizzata dalla Regione Veneto, si fa sentire in modo importante e non è più sostenibile. Pur apprezzando questi incontri “informativi”, abbiamo sottolineato la necessità di avviare trattative distinte tra Comparto e Dirigenza per discutere della gestione dei diversi istituti contrattuali lasciati in sospeso.

Nel volantino allegato che potete scaricare cliccando qui, viene sintetizzato in modo semplice quanto emerso durante l’incontro.

ASL3 – 210330 Comunicato UIL 2-2021 trattativa

 

 

 

 

 

Finalmente definito il nuovo assetto dei Direttori che affiancheranno il Direttore Generale Dr. Edgardo Contato, nominato poco un mese fa al governo dell’Ulss 3 Serenissima.

Il nuovo Direttore Amministrativo sarà il Dr. Luigi Antoniol che prende il posto di Fabio Perina anche lui al seguito di Dal Ben in Azienda Ospedaliera a Padova. Classe 1962, residente a Silea, ha lavorato presso diverse Asl, a Pieve di Soligo, Bassano, Treviso ed Asolo, e di recente nominato Direttore Amministrativo presso l’istituto Zooprofilattico con sede a Legnaro (Pd). Laureato in giurisprudenza, ha una lunga esperienza giuridico-amministrativa nella pubblica amministrazione, soprattutto nel settore delle risorse umane.

Sarà invece il Dr. Giovanni Carretta a sostituire il Dr. Tessarin in qualità di Direttore Sanitario. Classe 1970, laureato a Padova con specializzazione in Malattie Infettive e successivamente in Medicina Preventiva, ha sempre svolto il suo lavoro nella provincia di Padova, dove ricopriva fino all’altro giorno il ruolo di Direttore Medico di Presidio.

Massimo Zuin è invece il nuovo Direttore dei Servizi Sociali, e sostituirà il pensionato Gianfranco Pozzobon. Nato nel 1964, residente a Camponogara, ha prestato il suo servizio presso l’Istituto Provinciale per l’Infanzia Santa Maria della Pietà di Venezia, la Provincia e la Regione Veneto.

I nuovi Direttori resteranno in carica per un triennio. Ci auguriamo di intraprendere un proficuo ed efficace confronto, al fine di affrontare le odierne problematiche e migliorare le condizioni lavorative di tutto il personale che opera in questa Azienda. In tal senso, come UIL FPL, garantiamo la piena disponibilità e collaborazione. Saremo un interlocutore serio ed affidabile, disponibile, come sempre al confronto senza alcuna chiusura pregiudiziale.

I nuovi Direttori verranno presentati ufficialmente alla stampa domani giovedì 25 marzo.

Si è svolto il 19 febbraio la trattativa con l’Amministrazione dell’ULSS 3 Serenissima, probabilmente l’ultima con l’attuale Dirigenza visto che entro qualche giorno verranno nominati i nuovi Direttori Generali delle ULSS.

Abbiamo discusso dell’applicazione del REGOLAMENTO SUGLI INCENTIVI PER LE FUNZIONI TECNICHE, per il quale ci siamo riservati una risposta non appena ci confronteremo con il personale coinvolto, oltre che di REGOLAMENTO SULLA PERFORMANCE INDIVIDUALE e quant’altro.

Nel volantino allegato, che potete scaricare cliccando qui, è riportata una sintesi dell’incontro di oggi.

ASL3 – 210219 Comunicato UIL 1-2021 trattativa

NUOVA EDIZIONE!!!!

Corso di preparazione al

BANDO DI SELEZIONE PER COORDINATORI – ULSS 3 SERENISSIMA

La UIL FPL Venezia organizza una mezza giornata formativa dedicata al personale in possesso del requisito del master in coordinamento che parteciperà al bando di selezione per coordinatori in programma in ULSS 3 nelle prossime settimane.

La sanità italiana negli ultimi anni sta apportando numerose modifiche nell’ambito organizzativo e gestionale e il più delle volte gli operatori sanitari e i coordinatori si trovano a fronteggiare problematiche a volte anche di difficile soluzione.
Il ruolo del coordinatore è di fondamentale importanza e, funge da collante tra quelle che sono le esigenze aziendali e i bisogni di salute dei pazienti. Si è assistito nel corso degli anni a politiche nazionali che hanno in qualche modo ridimensionato quel naturale processo di evoluzione che ci si aspetta da una sanità efficiente, e questo fenomeno si è verificato soprattutto a livello pubblico.
Tutto questo ha portato molte amministrazioni ospedaliere a rivedere obbiettivi e sistema organizzativo. Il coordinatore nelle sue scelte di management deve tener conto dei mezzi sia tecnici che soprattutto del numero e della qualità delle sue risorse umane.
Il raggiungimento di determinati obbiettivi aziendali spesso è influenzato dal clima che si viene a creare nell’unità operativa e per tal motivo dovrà essere premura del coordinatore l’istaurazione di un clima armonico, valorizzando il personale e motivandolo a lavorare in équipe. Il coordinatore nel suo lavoro è da un certo punto di vista tutelato e facilitato in qualche modo dall’istaurazione di protocolli e linee guida che gli permettano di seguire un percorso che abbia come comune denominatore le scelte aziendali, tenendo conto dei costi-benefici, e nel suo processo decisionale si assume la responsabilità professionale e legale.
Molteplici sono le caratteristiche che un buon coordinatore deve possedere; prima tra tutte l’efficacia, credibilità e autonomia gestionale che nel corso del tempo si assume in maniera sempre più marcata. Tra le altre attività di responsabilità del coordinatore rientrano la formulazione di piani di lavoro personalizzati che tengano conto non solo dell’organizzazione del lavoro all’interno dell’U.O., ma anche delle singole caratteristiche e peculiarità del personale a disposizione, saper gestire i rapporti con i parenti e con i relativi responsabili delle altre unità operative.
Molte sono le difficoltà che si incontrano durante tutto questo percorso, come ad esempio la carenza di personale, i lunghi tempi delle pratiche burocratiche, la gestione dei possibili conflitti dei lavoratori all’interno dell’équipe. Insomma tanto lavoro, accompagnato a un’alta dose di responsabilità premiato dalla soddisfazione di raggiungere obbiettivi sempre nuovi e condividere gioie e dolori con ogni singolo componente dell’équipe.


Il corso si terrà

MERCOLEDI’ 24 FEBBRAIO 2021
ore 16.00-19.00

in modalità di videoconferenza

docente: Dr. Luca MOLINARI infermiere AOUI Verona – esperto di diritto del lavoro
che approfondirà i temi legati alle specifiche competenze del ruolo di coordinatore.

Segreteria Organizzativa:
mail: segreteria@uilfplvenezia.it
tel. 041-8221202
cell. 340-2540826.

Il corso si terrà con un numero minimo di 20 partecipanti e massimo di 50, è aperto a tutto il personale sanitario, ma verrà data priorità agli iscritti alla UIL FPL e a coloro che parteciperanno al bando dell’Azienda ULSS.
Verrà rilasciato attestato di partecipazione.

Scarica e divulga il volantino allegato.

CorsoCoordinamento

 

Tra martedì 22 e mercoledì 23 si sono svolti gli ultimi incontri in ULSS 3, durante i quali siamo stati aggiornati sulla situazione pandemica esistente ma, soprattutto, abbiamo affrontato altri argomenti di natura contrattuale.

Per quanto riguarda l’emergenza coronavirus stiamo attraversando una fase davvero critica, i ricoverati sono decisamente molti di più della scorsa primavera, poco meno di 500 tra tutti gli Ospedali dell’ULSS 3 e strutture convenzionate (Fatebenefratelli, Policlinico, Villa Salus, etc…), 45 dei quali ospitati nelle Terapie Intensive, scarseggiano i posti letto “ordinari” ed è appena stata aperto il Padiglione Fassina presso l’Ospedale di Noale.

“Siamo molto preoccupati per la situazione di stress che sta vivendo il personale ormai allo stremo delle forze e non è disponibile a rientrare in servizio nemmeno se incentivato economicamente – afferma Francesco Menegazzi Segretario UIL FPL – e le assunzioni proseguono a rilento perché il personale disponibile non c’è o deve dare il preavviso. Potrebbe essere opportuno ipotizzare anche una rotazione tra tutto il personale da assegnare nei reparti Covid.” 

Allo stato attuale sono circa 17o gli operatori contagiati appartenenti a tutte le professioni, ai quali si aggiungono coloro in quarantena da contatto stretto, prosegue l’attività dello screening, purtroppo attraverso il solo test antigenico e non il molecolare, nonostante non dia completa sicurezza nella diagnosi.

“Abbiamo chiesto e ci faremo carico di chiederlo anche in Regione – prosegue Menegazzi – che lo screening venga effettuato anche per coloro risultati positivi in passato, come peraltro succede nella stragrande maggioranza delle ASL del Veneto, anche in relazione alla ipotizzata mutazione del virus.”  

E veniamo agli argomenti di natura contrattuale.

Ci è stato proposto un accordo sulla produttività che recepisce le nuove norme contrattuali, tuttavia abbiamo ritenuto opportuno differirne ogni discussione nel nuovo anno poichè non ci sembra il momento, e riteniamo debba essere condiviso con il personale. Definito invece l’accordo per il mantenimento delle quote per l’anno 2020.

Abbiamo invece raggiunto una prima intesa sull’assegnazione delle indennità Covid, attraverso un primo accordo, che prevede l’erogazione da subito al personale che lavora nei reparti e nell’ambito dell’emergenza, così come definito dall’accordo regionale, ma riservandoci di estenderlo ad altri contesti in fase successiva.

Irricevibile invece la proposta sull’utilizzo delle ore accumulate dal personale che riveste incarico di funzione. Anche questo argomento sarà discusso l’anno prossimo.

Presenti al (video)tavolo anche Giovanni Marco Scianna, Monica Catullo e Stefano Boscolo Agostini quali componenti UIL FPL in RSU.

Clicca qui per scaricare la news.

ASL3 – 201223 Comunicato UIL 8-2020 trattativa