luglio 2018

Ennesima fumata nera nella trattativa del giorno 31 luglio al Comune di Venezia. Le parti sono state convocate guarda a caso dopo la proclamazione dello stato di agitazione dello scorso 7 luglio sulle problematiche dello Stato Civile e degli Uffici Anagrafe, argomento che furbescamente era stato messo all’OdG per evitare la convocazione davanti al prefetto.

Dopo settimane di trattative lo scorso 25 luglio è finalmente stata siglata l’ipotesi di accordo per il Contratto Decentrato Integrativo in AMES che disciplina diverse questioni di natura normativa ed economica, tra i quali i permessi, le assenze retribuite, le ferie, l’utilizzo del personale cosiddetto jolly, oltre alla turnistica, e l’orario di lavoro. 

Giuseppe Puntin, amministratore delegato dell’ Ospedale Pederzoli di Peschiera del Garda (VR), è stato eletto Presidente AIOP Veneto nel corso dell’Assemblea ordinaria regionale che si è tenuta il 3 luglio presso la Sede associativa. Vicepresidente AIOP Veneto è stato eletto Massimo Calvani, Legale rappresentante della Casa di cura Giovanni XXIII di Monastier (TV).

Ecco l’elenco completo di TUTTE le sedi dove verranno avviati i 66 corsi per Operatori Socio Sanitari nella Regione Veneto, 11 dei quali si svolgeranno nella nostra provincia, per il secondo ciclo formativo in riferimento alla DGR 688/2017.

Si ricorda che la prova di selezione, in tutto il territorio regionale, sarà svolta

MARTEDI’ 2 OTTOBRE 2018.

SCARICA L’ALLEGATO.

Il giorno 10 luglio 2018 presso l’Azienda Zero di Padova in CRAV – Commissione Regionale per gli Appalti, è stato completato il lavoro relativo alla valutazione delle offerte per quanto riguarda la gara per l’assegnazione dell’ assistenza scolastica integrativa a favore degli alunni con disabilità sensoriali della vista e dell’udito.

E’ risultata vincitrice dell’appalto in tutta la Regione, la Cooperativa Socio Culturale che vanta nel campo una esperienza pluriennale.

Il risultato – commenta Piero Polo – è molto importante in quanto, pur essendo state complessivamente ridotte le risorse viene assegnato il servizio ad una cooperativa unica in tutta la Regione, rendendo omogeneo il servizio offerto ovunque, con evidenti vantaggi ed economie di scala. Inoltre la Cooperativa Socio Culturale oltre ad essere un soggetto affidabile ha una consolidata esperienza in questo settore. La gestione unica dell’appalto – prosegue Polo – garantirà finalmente omogeneità e correttezza di trattamento a tutto il personale (oltre 350 Operatrici) che sarà inquadrato in fascia D2 con il Contratto delle Cooperative, a fronte di una situazione che oggi vede inquadramenti più disparati, addirittura con contratti Libero professionali. All’interno di questo appalto troveranno soluzione anche il servizio di Logopedia e di traduzione dei libri per cechi, un’eccellenza della provincia di Venezia”.

Dovrà essere calendarizzata una data per un confronto con la Cooperativa Socio Culturale, per conoscere i loro programmi e progetti futuri. Sul problema della riduzione delle risorse è già stato chiesto un incontro con l’Assessore Regionale ai Servizi Sociali Manuela Lanzarin.

In allegato il testo del verbale di assegnazione del servizio alla Cooperativa Socio Culturale